Stinco di maiale marinato

 

Non compro spesso la carne, ne mangio pochissima, non perché non mi piaccia, ma perché  odio lo spreco inutile di animali che c’è in questo mondo. I supermercati strapieni di carne che va a male, le macellerie che tagliano prima che si faccia un ordine e di conseguenza il resto della carne va buttata. Non sarebbe più semplice e più umano usare solo la carne necessaria? Non credo che diventare vegetariani cambi qualcosa, da che mondo è mondo l’animale grande mangia l’animale piccolo! Maaaaaaa……l’animale uccide per fame e non butta nulla! Quindi io mi cucino anche lo stinco, un pezzo economicissimo, ma buono assai e, cercando di non sprecare, ordino sempre con largo anticipo la carne che mi serve. Ahhh se solo facessimo qualche passo indietro! Che belli i tempi in cui ordinavi un pollo o una gallina giorni prima e in macelleria trovavi solo quello che avevi ordinato…

8

Stinco di maiale marinato

Ingredienti per due persone

  • 1 stinco di maiale
  • 500 ml di vino bianco
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • un pizzico di sale

In una teglia alta da forno mettere a marinare lo stinco con il vino, la cipolla tagliata a fettine, i pezzi di carota e di sedano. Lasciare marinare per 24 ore e prima di infornare salare poco lo stinco. Coprire con un foglio di stagnola e infornare a 180° per due ore e mezza/ tre ore. Servire caldo con il sugo di cottura.

Print Friendly, PDF & Email
Tags from the story
, , , ,
More from sciuesciue

Ciambella soffice e profumata

La ricetta di questa ciambella soffice e profumata me l’ha passata la...
Read More

6 Comments

  • Che immagine celestiale!!
    Devo provare a farlo così, non ci crederai ma non ho mai cucinato uno stinco di maiale…
    Anche la foto è bella!! Invoglia a venirti a trovare!!
    Complimenti!

  • A parte che lo stinco di maiale è buonissimo, oltre che economico e facile da cucinare, condivido appieno le tue parole, da discendente da una famiglia di macellai: quante volte abbiamo mangiato carne non vendibile a causa del colorito, per non buttarla!

    • Mi fa piacere che qualcuno mi comprenda, a volte mi sento sola in un discorso del genere. Nel senso che, o si è vegetariani o ci si abbuffa di carne non pensando allo spreco di animali. Tra l’altro credo che la carne andrebbe mangiata due volte a settimana in una dieta equilibrata. Grazie Ornella 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *