Tris di antipasti

Buon giorno e tanti auguri!!! In questo periodo frenetico non ho pensato a pubblicare ricette. In realtà non ho fatto nemmeno le foto dei piatti proposti per queste feste, troppo poco tempo e troppi ospiti 😀 Ma da oggi, se riesco, cercherò di proporre un’idea per il cenone di fine anno. Partendo dal primo tris di antipasti ai dolci, riunirò poi tutto in un unico articolo che magari potrebbe essere di ispirazione per l’ultimo dell’anno. Il primo tris di antipasti è a base di pesce, come tutto il resto del menù, visto che la nostra tradizione ci impone di non mangiare carne in tutte le vigilie 😉 Solo dopo la mezzanotte possiamo servire il cotechino, magari penserete che poi non si mangia visto l’abbondanza della cena, maaaaaaaa… la tradizione è tradizione e, anche se stai scoppiano, è vietato non assaggiare lenticchie e cotechino 😀

Seguiranno a questo articolo: tris di antipasti 2 – un primo a base di pesce – un secondo – uno sfizio immancabile per il cenone – frutta e dolce e le classiche lenticchie e cotechino leggermente rivisitate 😀 A più tardi!

4

Tris di antipasti

Rosa di pane con panna, pesto, cozze

Stendere l’impasto in un rettangolo, farcirlo con un sugo fatto con cozze già cotte e sgusciate, rosolate in aglio e olio a cui si aggiunge la panna ed il pesto. Il sugo deve essere freddo. Arrotolare e tagliare a fette, cuocere in forno a 190° per 30 minuti circa.

Deliziose salate con mousse di tonno e granella di pistacchi

Pasta brisè

  • 250 gr farina
  • 125 gr burro freddo
  • un pizzico di sale
  • acqua fredda q.b.

Sabbiare il burro e la farina, aggiungere il sale e amalgamare con l’acqua. Far riposare in frigo 30 minuti. Ritagliare dei dischi di pasta alti al max 1/2 cm, su metà dei dischi mettere un po’ di formaggio grattugiato e cuocere in forno a 170° per 10/15 minuti

Mousse al tonno

  • 2 scatolette di tonno all’olio d’oliva ben sgocciolate
  • 150 gr di ricotta fresca
  • panna montata fresca 2 cucchiai (facoltativo)
  • sale

Frullare il tonno con la ricotta, aggiungere a mano un pizzico di sale e la panna montata.

Composizione

Con una tasca da pasticciere mettere le mousse sui dischi senza il formaggio, ricoprirle con i dischi rimasti, schiacciare leggermente e rotolare i laterali nella granella.

 Calamari gratinati

(ricetta liberamente tratta dal sito cookaround)

  • 500 g di anelli di calamari
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • il succo di un limone
  • olio evo
  • sale
  • pangrattato q.b.

Schiacciare l’aglio con lo schiaccia aglio, tritare finemente il prezzemolo, fino a farlo diventare una crema. Versare in una ciotola abbondante olio, il succo di un limone, l’aglio, il sale e mescolare bene. Aggiungere gli anelli di calamari e mescolare nuovamente. Lasciare marinare per almeno 4 ore, ricordandosi di mescolare un po’ ogni tanto. Prima di infornare i calamari, mescolare nuovamente, versarli in una teglia larga in modo che non siano sovrapposti. Cospargere di abbondante pane grattugiato e infornare a 180° per circa 30 minuti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
More from sciuesciue

Frittata di maccheroni con panna

Questo è uno dei pranzi pasticciati che preferisco. Nemmeno forchetta e coltello...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.