Strozzapreti risottati alla pescatora

Un bel piatto di mare, veloce veloce, saporito saporito 😀 Il pesce dona sempre un gran sapore alla pasta che, se cotta direttamente nel sugo, assorbe tutto il profumo del mare! “Risottare” la pasta mi piace molto, resta al dente, non scuoce mai e assorbe bene tutto il condimento. Il sapore è sicuramente più deciso di quello con la classica cottura. Poi vuoi mettere sporcare solo una padella? 😀 Vabbè però c’è il pentolone con il brodo, quindi siam pari 😀

3

Strozzapreti risottati alla pescatora

Ingredienti per 8 persone

  • 1 kg di strozzapreti freschi
  • 1 kg di misto per pescatora (calamari, gamberi, polpi…)
  • 250 gr di pomodorini freschi
  • 1 litro circa di brodo di pesce
  • 2 spicchi piccoli di aglio
  • 1 bel ciuffo di prezzemolo
  • vino bianco
  •  bisque* (facoltativo)
  • olio evo

Preparare il brodo di pesce come si preferisce e tenerlo in caldo. In una capiente padella versare abbondante olio, l’aglio ed il prezzemolo ridotti precedentemente in crema con la mezza luna. Far soffriggere e poi aggiungere il misto di pesce. Rosolare il pesce a fiamma alta, sfumare con del vino bianco. Quando il vino sarà parzialmente evaporato, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti. Abbassare la fiamma e cuocere coprendo la padella con un coperchio. Quando i pomodori saranno diventati un bel sughetto aggiungere prima la bisque e far cuocere per qualche minuto, poi aggiungere circa 750 ml di brodo. Far sobbollire per 5 minuti e versare la pasta cruda nella padella. Cuocere a fiamma alta per un paio di minuti mescolando spesso, poi abbassare la fiamma e coprire con il coperchio. Mescolare di tanto in tanto. Se il brodo si asciuga versarne dell’altro. La quantità di brodo è adatta ad una pasta fresca con cottura di 3/4 minuti. Qualora la pasta avesse una cottura più lunga, bisognerà aumentare la quantità di brodo. Quando la pasta sarà quasi pronta, versare un bicchierino di vino bianco (facoltativo) e saltare la pasta a fiamma alta. Servire la pasta ben calda.

*Bisque

  • Teste e code di gamberoni
  • carote
  • sedano
  • cipolla
  • olio
  • brandy

Mettere le teste e le code dei gamberoni in una padella con un filo di olio. Farle rosolare e sfumarle poi con del brandy. Quando il brandy sarà evaporato aggiungere in padella pezzetti di carote, di sedano, di cipolla e un bicchiere di acqua. Quando l’acqua si sarà asciugata versare il tutto in un passaverdura e molto delicatamente girare per far uscire tutto il sugo. Il sughetto sarà ristretto, ma è un concentrato di sapore.  Questo sughetto è adatto a tutti i piatti di mare, dona loro un sapore più deciso.

 

Print Friendly, PDF & Email
More from sciuesciue

Torta di sfoglia pere e formaggio

Quando hai una cena a casa di amici dove  “ognuno porta qualcosa”...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *