Gnocchi con funghi e Parmigiano Reggiano

Gli gnocchi con funghi e Parmigiano Reggiano sono un primo piatto delizioso e goloso. Gli gnocchi sono buonissimi in tutte le salse, ma con i funghi li trovo adorabili. La presenza dell’abbondante Parmigiano poi li rende piacevolmente morbidi e saporiti. La mantecatura con il Parmigiano è la mia preferita in quasi tutti i primi piatti, ha un sapore deciso e quando si scioglie si forma una salsina cremosa che lega perfettamente con la pasta o gli gnocchi. Anche questo primo piatto può essere servito in un giorno di festa o comunque quando si hanno ospiti. E’ un primo più strutturato e non da tutti i giorni.

gnocchi5logo

Ingredienti per 10 persone

Per l’impasto

  • 1 kg e 1/2 di patate rosse
  • circa 600 gr di farina
  • 1 uovo

Per il condimento

  • 800 gr di funghi champignon
  • 1 spicchio di aglio
  • sale e pepe
  • olio evo
  • basilico o prezzemolo
  • 80 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato

Pulire e tagliare i funghi a fette, metterli in una padella senza condimento, coprire e far cuocere lentamente fino a quando avranno tirato fuori la loro acqua. Scolare i funghi e rimetterli in padella dove si sarà fatto soffriggere uno spicchio di aglio in poco olio. Salare e pepare, aggiungere qualche foglia di basilico o prezzemolo e finire la cottura a fiamma bassa, mescolando spesso.

Lessare le patate e schiacciarle con lo schiaccia patate quando si saranno intiepidite. Impastare le patate con la farina e l’uovo  fino ad ottenere un impasto liscio e morbido. Formare gli gnocchi e lessarli in abbondante acqua salata.

Riscaldare intanto i funghi e aggiungere un po’ di acqua di cottura ai funghi.

Scolare gli gnocchi e condirli con i funghi ed il Parmigiano Reggiano.

 

gnocchi2 logo

Impiattare gli gnocchi e decorare con una foglia di basilico o prezzemolo.
gnocchi

Print Friendly, PDF & Email
More from sciuesciue

Ricette economiche: come preparare piatti gustosi con pochi euro!

Ricette economiche?? Ebbene sì! Sono quelle ricette che ti vengono in aiuto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *